13.2 C
Torino
mercoledì, 25 Maggio 2022

Tari, scadenze e tariffe 2022

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La Giunta comunale, su proposta dell’assessora al Bilancio e ai Tributi, Gabriella Nardelli, ha approvato la delibera che fissa, per famiglie, imprese e attività commerciali, le scadenze, le modalità di versamento e definisce le agevolazioni applicate per l’acconto alla tassa raccolta rifiuti per l’anno 2022.

Per le famiglie sono previste quattro rate, tre di acconto e una a saldo (l’acconto potrà essere anche versato in un’unica rata). Le date delle scadenze sono venerdì 29 aprile, martedì 31 maggio, giovedì 30 giugno per l’acconto (è possibile versare l’acconto in un’unica soluzione entro il 31 maggio) e venerdì 9 dicembre per il saldo. Per quanto riguarda gli importi delle rate, l’acconto sarà calcolato applicando il 55% delle tariffe approvate per l’anno 2021, il saldo invece sarà calcolando applicando le tariffe stabilite per l’anno 2022 e tenendo conto dei pagamenti effettuati in sede di acconto.

I cittadini riceveranno al proprio domicilio da Soris spa (gli utenti registrati a “Estratto conto on line” non riceveranno il cartaceo a casa, ma una comunicazione via e-mail che li informa della disponibilità della documentazione per provvedere al pagamento nello spazio web personale loro riservato) due avvisi di pagamento, il primo con l’importo delle rate di acconto e il secondo con quello di saldo, con allegati i modelli F24 pagabili presso qualunque sportello bancario o postale o per via telematica.

Per le utenze non domestiche, l’importo della Tari sarà riscosso in quattro rate, di cui tre in acconto e una a saldo (l’acconto, come per le utenze domestiche, potrà essere anche versato in un’unica rata) .

L’acconto sarà calcolato applicando l’85% delle tariffe approvate per l’anno 2021, il saldo sulla base di quelle 2022 considerando gli importi già pagati con le rate di acconto.

Le scadenza fissate per pagamenti sono venerdì 18 marzo, venerdì 13 maggio, venerdì 15 luglio per l’acconto (è possibile versare in un’unica soluzione entro il 15 giugno) e venerdì 16 dicembre per il saldo.

I titolari di utenze non domestiche riceveranno via posta elettronica certificata (PEC) gli avvisi di pagamento con l’importo delle rate di acconto e con quello di saldo, con allegati i modelli F24 pagabili presso qualunque sportello bancario o postale o per via telematica.

Il pagamento della TARI giornaliera (commercio ambulante) avverrà attraverso il sistema pagoPA gestito dalla società Soris spa.

Per quanto riguarda le agevolazioni, saranno previste riduzioni della tariffa rifiuti per nuclei familiari di 4 o più componenti e un’abitazione di dimensione inferiore a 80 metri quadrati, per le attività commerciali e artigianali presenti in aree in cui vi sono cantieri di opere pubbliche e i cui lavori prevedono una durata superiori ai sei mesi. Inoltre in considerazione delle particolari difficoltà legate all’emergenza Covid-19 si ritiene di disporre la riduzione del 100% della tariffa rifiuti a favore delle aziende di pubblico esercizio e dei commercianti ambulanti in relazione alle occupazioni temporanee esenti da canone.

La delibera varata oggi dalla Giunta passerà nei prossimi giorni al vaglio della Sala Rossa per l’approvazione definitiva.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano