27.6 C
Torino
martedì, 16 Luglio 2024

Suona la prima campanella, Appendino: “La scuola è una grande comunità”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Primo giorno di scuola oggi anche per Torino e per il Piemonte, dove oltre 530 mila studenti sono tornati in aula dopo le vacanze estive. E l’augurio di un buon inizio arriva dalla sindaca del capoluogo, Chiara Appendino, che insieme all’assessora all’Istruzione Federica Patti e al provveditore Stefano Suraniti ha voluto salutare il nuovo anno scolastico all’istituto comprensivo Peyron, nel quartiere Lingotto.
«Molti di voi – ha detto Appendino rivolta agli studenti – sono emozionati, ma l’emozione è un sentimento positivo»«Aiutatevi l’un l’altro e quando vedete un vostro compagno in difficoltà o da solo siate i primi a cercare di aiutarlo perché oggi la dote più importante è essere vicini a chi è in difficoltà, essere comunità, e la scuola è una grande comunità, anche di chi vi lavora e che fa anche qualcosa in più di quello che gli compete per riuscire a garantire un servizio di qualità».
«Dobbiamo lavorare tutti insieme per un obiettivo comune, farci crescere e maturare – ha commentato il provveditore Suraniti, che ha aggiunto «credo in una scuola che favorisca l’espressione della libertà e condivida con le famiglie la sfida educativa».
L’augurio dell’assessora Patti è stato che «si ricominci a guardare alla scuola in modo positivo e costruttivo, come risorsa del futuro».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano