27.7 C
Torino
mercoledì, 17 Luglio 2024

Solenne commemorazione a Palazzo Civico con il console francese

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo
Commemorazione solenne a Palazzo Civico, in solidarietà con le famiglie vittime e con il popolo francese colpito dagli atti terroristici. Presente il console francese Edit Ravaux commossa per la partecipazione e la vicinanza manifestata nelle piazze italiane. Il console ha ricordato come questa tragedia non abbia colpito solo la democrazia francese ma quella di tutt’Europa, quindi quanto le marce e i presidi siano un segno di speranza per tutti.
Il sindaco Piero Fassino, reduce dalla grande manifestazione di Parigi, ha evidenziato come si sia registrato un vero e proprio salto di qualità nella coscienza e nella consapevolezza collettiva. Fassino ha ribadito il bisogno di respingere ogni violenza e che nessuna ragione ideologia politica o religiosa possa giustificare assassini e soprusi. Il sindaco, ribadendo l’impegno su convivenza e pluralismo, ha dichiarato: «Non c’è contrapposizione tra l’integrazione e l’essere gelosi della propria identità. Vogliamo costruire un mondo che non assimili, ma integri, un mondo in cui gli uomini si riconoscano reciprocamente».
«Quella di Parigi è stata una tragedia non solo per i francesi, ma per i valori universali di democrazia e libertà» ha detto il console francese Edit Ravaux. «La grande manifestazione svoltasi nella nostra capitale, – ha continuato – con la partecipazione di molti leader e responsabili politici mondiali, tra i quali il presidente del Consiglio Matteo Renzi, è stata un forte segnale di unità in difesa della libertà e della fraternità. Sono i nostri valori, oggi minacciati dell’oscurantismo. La giornata di ieri è stata il giorno della libertà» ha concluso il console ringraziando tutti.
Diverse le autorità cittadine presenti alla solenne commemorazione, tra i quali Ariel di Porto, rabbino capo della comunità ebraica, e alcuni esponenti delle associazioni islamiche di Torino.
fassino_ravaux12gen15 salarossa12gen15

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano