3.9 C
Torino
mercoledì, 2 Dicembre 2020

Scrivani torinesi

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Drake
Drake
Sir Francis Drake nato il 13 luglio 1540. Navigatore e corsaro inglese. Collabora con Nuova Società dal 2017, con la rubrica "I corsivi del corsaro". Una leggenda narra che quando si è in pericolo basta battere sul suo tamburo per vedere le vele delle sue navi all'orizzonte e giungere in soccorso.

Se non fossero in gioco salari e posti di lavoro si potrebbe anche ironizzare con cinismo verso questi sindacati metalmeccanici torinesi e nazionali la cui unica forma di conflittualità in Fca è la penna.
Loro, da Fim e Uilm a Fismic, scrivono a sprezzo del pericolo con la stessa pervicacia del grafomane che non s’arrende al vuoto delle sue parole.
Ieri su Marchionne, oggi su Gorlier, il nuovo responsabile dell’area europea Fca, i tre dell’Ave Maria sindacale riversano da anni, forse troppi per continuare ad essere credibili, l’invito a introdurre in produzione a Mirafiori un secondo modello di vettura.
Ed ogni volta la missiva è accompagnata da risolute dichiarazioni a mezzo stampa che non ammettono repliche. Infatti non si ricordano concrete risposte di Fca, quando si parla di stabilimenti torinesi, praticamente scomparsi dai radar occupazionali.
Eppure, è universalmente noto che il secondo modello riporterebbe i dipendenti tutti in fabbrica e restituirebbe a Torino un pezzo della sua storia industriale. Ma Fca e i suoi potenti azionisti sembrano disinteressarsi all’eventualità. In fondo loro il secondo modello lo hanno soltanto promesso, ma non hanno detto quando manterranno la promessa.
Un po’ come Bertoldo che per salvarsi dall’impiccagione chiede di poter scegliersi  l’albero da cui penzolare. Nel frattempo, però, i lavoratori Fca di Mirafiori si riducono e non vorremmo mai che l’agognato modello arrivasse proprio il giorno in cui l’ultimo andrà in pensione.
Ai sindacati rimarrà comunque la soddisfazione di aver sempre scritto e lottato con la penna che, come recita un vecchio adagio, ne uccide più della spada. Sempre che il pennino non sia spuntato, però.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Covid, 64 decessi in Piemonte. Calano i ricoveri

Sono 64 i decessi di persone positive al test del Covid-19 registrati oggi in Piemonte. Questo il dato comunicato nel pomeriggio dall'Unita'...

‘Gli sguardi sul MOI’: noir e foto giornalismo raccontano la più grande occupazione d’Europa

Il 30 luglio del 2019 con lo sgombero dell'ultima palazzina terminava l'occupazione dell'ex MOI a Torino, quella che è stata definita la...

Federica Scanderebech passa a Forza Italia: “Torno a casa”

Una foto di lei bambina mentre partecipava ad un evento vicino a Silvio Berlusconi. Con questa voto che mostra sui social e...

Toni Algerini, ex Berloni Torino, batte il Covid: “Al Mauriziano non mollano mai”

"E' un virus subdolo e terribile, se ha messo in ginocchio persino me che sono un gigante". Ricoverato all'ospedale Mauriziano di Torino...

Folla nei negozi, più controlli e misure severe contro gli assembramenti

La folla che ieri si è riversata nel centro di Torino al primo giorno di apertura dei negozi del Piemonte in zona...