27.5 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Sciopero mense: a Torino in piazza in 5 mila per il rinnovo del contratto

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

In piazza sotto lo slogan “Senza contratto il piatto piange… e anche noi”. Più di 5 mila lavoratori delle mense aziendali e scolastiche hanno protestato a Torino aderendo allo sciopero nazionale proclamato per il mancato rinnovo del contratto, scaduto da 33 mesi. Mense chiuse e lavoratori in tenuta da lavoro, che hanno distribuito volantini in piazza Castello ed in via Garibaldi.
«A fronte di un esiguo aumento contrattuale di pochi euro – dicono i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, Elisabetta Mesturino, Carla De Stefanis e Sergio Diecidue – le aziende vogliono diminuire le tutele economiche e normative sui cambi di appalto. In questi mesi non c’è stata la possibilità di proseguire le trattative».
«I datori di lavoro chiedono una riduzione del costo del lavoro, la revisione peggiorativa della clausola sociale nei cambi di appalto e un abbassamento delle tutele collettive e individuali», concludono dai sindacati.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano