23.6 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Sanità piemontese: non solo lacrime e tagli, finalmente lavoro!

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Marco Grimaldi
Finalmente arriva da Roma una prima vera e buona notizia per la Sanità piemontese: il Ministero ha dato finalmente il via libera ufficiale per avviare nuove assunzioni di personale sanitario e le Asl piemontesi potranno assumere 600 persone tra medici, infermieri e operatori sociosanitari. L’Assessore Saitta ha appena inviato una lettera a tutti i Direttori generali delle Asl, chiedendo loro di indicare alla Regione le criticità più importanti rispetto alla liste d’attesa (sia diagnostica sia interventistica). Le assunzioni verranno effettuate grazie ai 100 milioni risparmiati nel 2015 dalle Asl. Come Sel chiede da tempo, le nuove assunzioni saranno finalizzate esclusivamente ad aumentare l’attività sanitaria ospedaliera e territoriale, a ridurre i tempi di attesa e a decongestionare i nostri Pronti Soccorso.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano