19.7 C
Torino
martedì, 16 Luglio 2024

Salone del Gusto, unità antiterrorismo per la sicurezza

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Bernardo Basilici Menini

Per il prossimo Salone del Gusto di Torino la scelta è stata quella di alzare i livelli di sicurezza: nel Parco del Valentino è stata allestita una sala operativa interforze, che vedrà l’azione congiunta di polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia forestale, penitenziaria, municipale e vigili del fuoco. La polizia di stato inoltre ha mobilitato tutte le risorse disponibili e i suoi corpi: unità cinofile e artificieri, oltre alla polizia a cavallo che normalmente viene impegnata per la vigilanza nel parco. Saranno anche impegnate le squadre nautiche, dotate anche di acquascooter, per il pattugliamento del Po.

Tutto il sistema di sicurezza è stato mobilitato alla luce della strategia antiterrorismo adottata dalle forze dell’ordine di diversi paesi europei, sopratutto in previsione dell’alta l’affluenza al Salone del Gusto, il cui inizio è previsto per giovedì 22 settembre. Livelli di sicurezza che potrebbero essere resi ancora più alti il giorno successivo all’apertura, il 23 settembre, per la visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Nel dispiegamento di forze è prevista anche la presenza delle Unità operative di pronto intervento e delle Aliquote di primo intervento, le unità operative dell’antiterrorismo di polizia e carabinieri, coordinate dall’ufficio prevenzione generale. In prevede la presenza di centinaia di agenti.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano