20.8 C
Torino
venerdì, 12 Luglio 2024

Pd Torino: “La linea 2 della metro parta da Rebaudengo”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il Partito Democratico di Torino chiede che la seconda linea della Metropolitana del capoluogo piemontese, il cui studio di fattibilità tecnico-economica è stato approvato dalla giunta Appendino, parta dalla stazione Rebaudengo.

«Molto abbiamo fatto come opposizione, in sinergia con i territori, per sollecitare il compimento di questo passaggio fondamentale per la realizzazione dell’opera», spiegano in una nota congiunta Mimmo Carretta segretario metropolitano Pd, Tony Ledda segretario del Circolo 6 e Nadia Conticelli, responsabile Responsabile Infrastrutture e Trasporti Segreteria Metropolitana.
«Siamo dunque giunti – continua la nota dei Dem –  alla fase più impegnativa, quella delle scelte politiche che riguarderanno, tra le altre, le modalità di realizzazione, le tecnologie e le modalità di finanziamento».
«Sottolineiamo e ribadiamo l’impostazione già data con la delibera del 2015 della passata amministrazione, inoltre, che il Partito Democratico è favorevole alla realizzazione della Linea a partite dalla Zona Nord della Città, territorio più in difficoltà rispetto ad altri, ma anche nodo intermodale stategico con la stazione Rebaudengo Fossata e con la nuova linea Torino Caselle.
Vedremo dunque se l’attenzione alle periferie è rimasta chiusa nel cassetto della Sindaca Appendino o finalmente prenderà luce dopo 4 anni di totale disattenzione», concludono dal Pd.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano