27.8 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Paura in Piemonte per l'impatto del satellite Coge

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Duecentocinquanta chilogrammi. È questo il peso di alcuni frammenti del satellite Goce che nella mattinata di domenica potrebbero cadere sul Piemonte.
Una “pioggia” dovuta al fatto che il satellite europeo sta rientrando nell’atmosfera dove si disintegrerà in frantumi che si rovesceranno sul Vecchio Continente. E tra le aree interessate anche il Piemonte dove la protezione Civile ha già dato l’allarme.
Qui i frammenti potrebbero cadere in mattinata, tra le ore 8.26 e le 9.06. Mentre poi l’allarme dovrebbe spostarsi verso le regioni centrali.
Dalla Protezione Civile avvertono però che si potrà sapere qualcosa in più sulla traiettoria che prenderanno i pezzi del Goce solo dopo l’impatto con l’atmosfera. In ogni modo le raccomandazioni sono alla prudenza evitando di uscire nelle ore indicate.
Il Goce (Gravity Field and Steady State Ocean Circulation Explorer) dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) era stato lanciato il 17 marzo 2009 con il compito di produrre una mappa gravitazionale ad alta risoluzione del geoide terrestre.
Il satellite era stato costruito per la maggior parte a Torino: un ironico ritorno a casa, dunque, se qualche pezzo cadesse proprio sulla città sabauda.

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano