19.5 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Omicidio Loris, una svolta: la polizia accompagna in Procura Veronica Panarello

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Era nell’aria. Dopo le ultime “fughe di notizie” sono molti quelli che hanno pensato che nel giro di 48 ore ci potesse essere una svolta importante del caso dell’omicidio di Andrea Loris Stival. E così è successo. Gli uomini della squadra mobile della Questura di Ragusa hanno prelevato dal suo appartamento Veronica Panarello, la mamma di Loris.
Destinazione: la Procura, dove la donna al momento verrà ascoltata ancora come persona informata sui fatti. Ma non è detto che la sua posizione non cambi durante l’interrogatorio con il pubblico ministero Marco Rota, che coordina le indagini, diventando di fatto la seconda indagata in questa terribile vicenda.
Già, perché va ricordato che l’unico iscritto al registro, seppur come atto dovuto, resta Orazio Fidone, il cacciatore che ritrovò il 29 novembre il corpo del povero Loris, ucciso e abbandonato in un canalone di cemento vicino al “Mulino Vecchio”.
Ma torniamo alla svolta delle ultime ore. Gli investigatori hanno più volte smentito la versione dei fatti raccontata dalla Panarello. Dubbi che hanno sollevato sospetti sul suo reale ruolo in questa storia.
Ora non resta che attendere ciò che trapelerà dalla Procura. Anche se è ancora presto per parlare, anche in quel caso, di atto finale.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano