27.8 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Oltre 550 milioni di euro evasi nel 2014 a Torino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Un miliardo e 400 milioni di euro evasi recuperati a tassazione e circa 150 milioni di euro di Iva evasa: sono numeri che fanno impressione quelli della lotta all’evasione effettuata dal Nucleo Polizia Tributaria della guardia di finanza di Torino, a partire da gennaio 2014. Le indagini degli uomini delle Fiamme Gialle si sono concentrate sulle imprese di medie e grandi dimensioni e su alcuni artisti e professionisti, che si sarebbero resi protagonisti di alcuni fenomeni di sottrazione e adempimento dei doveri tributari.
Sono inoltre state eseguite alcune verifiche nei confronti di gruppi a protezione multinazionale che pianificavano gli investimenti inserendo una variabile fiscale tra i costi da ”ottimizzare” per accrescere la competitività a livello internazionale. I finanzieri hanno così evidenziato manovre illegittime effettuate con lo scopo di ottenere vantaggi fiscali. Non solo. È stato anche sottolineato il frequente ricorso alo schemda del cosiddetto “trady shopping”, con la mediazione di una o più società intermedie (le “conduit”) tra l’impresa italiana che erogava dividendi, interessi, royalties o canoni e il reale beneficiario, di solito con residenza fuori dall’Unione Europea.

@elisabellardi

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano