20.6 C
Torino
mercoledì, 24 Luglio 2024

Natale coi fiocchi, non si placano le polemiche

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Giulia Zanotti

Probabilmente la coda di “Natale coi fiocchi” non sarà quella di una cometa ma di un’indagine della magistratura.

Infatti proprio a poche ore dal l’avvio alla Kermesse che dovrebbe allietare le festività cittadine, in Sala rossa un’interpellanza generale suscita non pochi dubbi sulla gara con cui è stata assegnate l’organizzazione, di cui è oggetto di un esposto arrivato in Procura da parte del senatore Pd Stefano Esposito. «L’associazione culturale che ha vinto il bando si è solo preoccupata, violando la legge, di affittare gli spazi. Non sono state rispettate le procedure», dice in Consiglio il consigliere dei Democratici Enzo Lavolta.

«L’iniziativa – ha proseguito l’ex assessore -ha un valore di almeno un milione di euro: vogliamo vedere se il programma avrà un tale valore».

Dubbi sul programma culturale offerto, ma anche sugli introiti economici della città. Infatti, se l’amministrazione cittadina fa notare che per l’evento sono stati spesi solo quindicimila mila euro per la comunicazione secondo i consiglieri di opposizione i possibili introiti per una bancarella in piazza Castello solo di novemila euro, a carico del commerciante di turno.

A questo si aggiunge il fatto che proprio aree come piazza Castello non erano tra quelle elencate nel bando originario pubblicato a settembre. La stessa soprintendente ai Beni culturali avrebbe appreso solo in un secondo momento l’intenzione di montare nella piazza delle bancarelle che sono state poi autorizzate solo nel lato della prefettura.

Risponde agli attacchi l’assessore Alberto Sacco: «Nel 2014 l’evento era costato 270mila euro, mentre nel 2015 si erano raggiunti i 287 mila euro. Per il 2016 la città spenderà per la comunicazione 30 mila euro, 15 mila dei quali saranno sponsorizzati dal CAT».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano