19.5 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Nasce la commissione speciale Smart City

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il Consiglio comunale ha approvato la delibera che istituisce la “Commissione Consiliare Speciale Progetto Smart City”. Compiti della nuova commissione «l’individuazione di obiettivi smart ed il successivo monitoraggio, la ricerca conoscitiva su progetti della Città in merito a efficienza energetica, qualità della vita, partecipazione, mobilità sostenibile, la realizzazione di sinergie per armonizzare l’azione dell’apparato amministrativo; l’individuazione di possibili aree di sperimentazione».

Il presidente della commissione sarà il consigliere Antonino Iaria, capogruppo del Movimento 5 Stelle, vicepresidente la consigliera del Partito Democratico Chiara Foglietta.

«La finalità ultima della commissione, in collaborazione con le altre commissioni consiliari, deve essere quella di cercare soluzioni per innovare, efficentare e ridurre i costi, con l’obiettivo di portare Torino a diventare una città quanto più possibile smart», ha commentato Iaria.

A completare la composizione della “Smart city” le consigliere e i consiglieri: Monica Amore, Damiano Carretto, Aldo Curatella, Massimo Giovara, Federico Mencio, Andrea Russi, Francesco Sicari (M5S), Monica Canalis, Enzo Lavolta (PD), Silvio Magliano (Moderati), Fabrizio Ricca (Lega Nord Piemont), Eleonora Artesio (Torino in Comune – La Sinistra), Roberto Rosso (Lista Civica Roberto Rosso), Osvaldo Napoli (Forza Italia), Alberto Morano (Lista Civica Morano), Francesco Tresso (Lista Civica).

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano