20.8 C
Torino
venerdì, 12 Luglio 2024

Morto Gino Strada, il ricordo della politica torinese

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Si è spento questa mattina all’età di 73 anni Gino Strada, il fondatore di Emergency. La politica torinese ha ricordato Strada. A partire dalla sindaca Chiara Appendino che in un post scrive: “A chi con l’esempio ci ha insegnato più che con le parole, a un italiano di cui essere orgogliosi nel mondo, a un simbolo di coraggio e altruismo. Grazie Gino Strada e che la terra ti sia lieve”.

Mentre il candidato sindaco del centrosinistra Stefano Lo Russo scrive: “Lo abbiamo letto oggi su La Stampa, ancora una volta con lo sguardo rivolto al mondo, verso chi soffre e lotta per un futuro migliore. Quel futuro migliore Gino Strada l’ha reso possibile a tanti, in Afghanistan come in Africa. Ci ha insegnato ad essere generosi e a lottare per quello in cui crediamo. Soprattutto quando la direzione sembra contraria. Il suo lavoro e la sua passione mancheranno a molti. Ma il suo esempio ci accompagnerà sempre”.
“Una vita, la sua, dedicata costantemente al prossimo, ai più fragili, alle persone in difficoltà. Un esempio e un impegno che non potranno mai essere cancellati” è il ricordo del Partito Democratico di Torino

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano