19.6 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

Insulti sessisti a Sganga, Appendino e Castelli: “Serve svolta culturale per donne in politica”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Le donne del Movimento 5 Stelle solidali con Valentina Sganga dopo l’atto vandalico che ha colpito con insulti sessisti i manifesti della campagna elettorale della candidata sindaca pentastellata. 

“C’è ancora molta strada da percorrere perché una donna con un ruolo pubblico non debba temere di subire vergognosi insulti di stampo sessista” scrive su Twitter la sindaca Chiara Appendino, che esprime “solidarietà a Valentina Sganga” per un gesto che la prima cittadina definisce “ignobile”.

“Gli insulti sessisti sono l’arma preferita di chi vuole colpire una giovane donna impegnata in politica. Lo hanno fatto con Valentina Sganga, nostra candidata sindaco a Torino, imbrattando i suoi manifesti. È una svolta culturale quella che serve” afferma la viceministra dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano