20.6 C
Torino
mercoledì, 24 Luglio 2024

Mazza (Pd): “Non sarà il destino di Appendino a farci decidere sull’alleanza”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Non sarà Appendino la merce di scambio per convincere il Partito Democratico torinese all’alleanza con il Movimento 5 Stelle per le amministrative del 2021. Lo chiarisce il responsabile organizzativo del Pd Saverio Mazza che allontana le voci che una possibile uscita di scena della sindaca possa convincere i Dem all’alleanza. 

“Se qualcuno pensa che Chiara Appendino sia ‘L’agnello del sacrificio’ per convincere il Pd ad imbarcarsi gente che associava il Pd alla trattativa Stato-Mafia e a tutto il malaffare e che gridava ‘Onestà’ quattro anni fa o quant’altro, perché questo poi rimane, secondo me fa un errore grossolano. Non è il destino della sindaca uscente che ci deve riguardare, sia se non si dovesse candidare, sia se decidesse di riprovarci”. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano