24.3 C
Torino
mercoledì, 17 Luglio 2024

Massimo Carminati torna libero

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Massimo Carminati uno dei principali protagonisti dell’inchiesta Mafia capitale, operazione “Mondo di mezzo” lascerà oggi il carcere di Oristano e torna libero.

Dopo tre rigetti da parte della Corte d’Appello, l’istanza di scarcerazione per scadenza dei termini di custodia cautelare, con il meccanismo della contestazione a catena, presentata dagli avvocati Cesare Placanica e Francesco Tagliaferri, è stata accolta dal Tribunale della Libertà. 

 “Quando si tratta di Carminati bisogna sempre ingaggiare lotte giudiziarie senza quartiere. Prima e’ avvenuto nel processo di primo grado, dove è stato al 41 bis per 4 anni, per arrivare poi in Cassazione dove è stata disintegrata l’ipotesi accusatoria rilevando che di mafia non c’era nulla”, sostiene l’avvocato Francesco Tagliaferri.

“Lui oggi esce per decorrenza termini, è un automatismo. – ha spiegato il difensore – E anche qui e’ stata una battaglia, perché abbiamo subito tre ordinanze di rigetto della Corte di Appello, basate su presupposti variegati e tutti evidentemente ritenuti infondati”.

“Siamo soddisfatti che il principio di diritto che invocavamo, inspiegabilmente disatteso dalla Corte di Appello, sia stato, com’era inevitabile, riconosciuto dal Tribunale della Libertà”, commenta Placanica.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano