20.6 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

Cuneo, annullato il volo di Stato, è malata di Sla ma non è italiana

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

È sposata con un italiano ma non è cittadina italiana, quindi la presidenza del Consiglio ci ripensa, e all’ultimo minuto niente più volo di Stato per il ritorno in Italia di Jean, malata di Sla.
La donna, 41enne, di origini peruviane, è sposata da tempo con Aldo Borgna, che da anni si occupa di sistemi informatici presso l’ospedale di Mondovì in provincia di Cuneo, e che ora per riportare sua moglie in Italia dovrà spendere come minimo 90mila euro per un volo attrezzato ma privato con Air medical.
Jean era partita alcune settimane fa per fare visita alla sua famiglia in Perù. Una volta lì però, le sue condizioni sono peggiorate, ed ora, per tornare a casa da suo marito a Mondovì, dove vivono da anni, non potrà usufruire del volo di Stato, come invece era stato deciso inizialmente. Suo marito, era riuscito quasi a completare l’iter burocratico tra Ambasciata Italiana in Perù, Farnesina, Comitato di Crisi, per organizzare il volo di Stato di ritorno, ma la pratica é stata bloccata dall’Ufficio Voli della Presidenza del Consiglio in quanto Jean non è ancora cittadina italiana.
Palazzo Chigi quindi, pochi giorni prima della partenza, ha ritirato l’autorizzazione.
I colleghi del marito intanto, hanno sottoscritto una raccolta fondi online per aiutarlo a pagare il volo privato, che permetterà a Jean di ritornare a Caselle e quindi a casa fra un paio di giorni.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano