19.7 C
Torino
sabato, 19 Settembre 2020

L'invisibile

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Drake
Drake
Sir Francis Drake nato il 13 luglio 1540. Navigatore e corsaro inglese. Collabora con Nuova Società dal 2017, con la rubrica "I corsivi del corsaro". Una leggenda narra che quando si è in pericolo basta battere sul suo tamburo per vedere le vele delle sue navi all'orizzonte e giungere in soccorso.

Dalle pagine dei giornali emerge la volontà apprezzabile di far conoscere all’Italia, per chi non si fosse sintonizzato nel Paese negli ultimi quarant’anni, chi è Armando Spataro, 70 anni, pugliese, milanese d’adozione, procuratore capo della Procura di Torino che ha reagito dinanzi all’impudenza e imprudenza del ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ha rivelato con un tweet una delicata operazione di polizia.
Figlio d’arte, ufficiale di marina durante il servizio di leva, Armando Spataro è un leale servitore dello Stato, diventato suo malgrado un protagonista della vita italiana dagli anni Ottanta ad oggi, da quando arrivò a palazzo di Giustizia di Milano. Il che gli consentì di avere come maestri o fratelli maggiori due magistrati uccisi dal fuoco terrorista di Prima Linea: Emilio Alessandrini e Guido Galli. Un onore e un privilegio che Armando Spataro continua a ricordare con profonda commozione in circostanze pubbliche e private. Può piacere o meno, ma Spataro lo è diventato, personaggio, per il coraggio mostrato in precise occasioni in cui il coraggio devi averlo dentro, devi sentirlo come patrimonio della tua personalità e coscienza, perché se non ce l’hai, non te lo puoi dare.
Detto questo, riletta sui quotidiani la sintesi delle inchieste di Spataro su terrorismo nazionale e islamico, sull’uso illegittimo, distorto e manipolatorio del proprio mandato da parte dei servizi segreti nostrani e sulle collusioni vergognose e imbarazzanti degli stessi con le intelligence di potenze straniere, ci siamo chiesti se il Paese non debba chiedersi, al contrario, chi è Salvini, e che cosa abbia fatto di rilievo, oltre a offendere i magistrati e tutti coloro che hanno un’opinione diversa dalla sua, un giorno sì e il successivo anche.
Lo si voleva chiedere al diretto interessato. Ed è parso il momento più opportuno, mentre arrivava con la macchina di servizio del Ministrero dell’Interno, da lui direttamente guidata per risparmiare sul personale da impiegare in quelle stesse operazioni che in prima persona contribuisce ad “affinare”, per così dire. Delusione: la porta dell’auto si è aperta, ma non è sceso nessuno… Un po’ com’era capitato al graffiante corsivista de l’Unità Fortebraccio, al secolo Mario Melloni, che attendeva l’ingresso del segretario del Psdi, il partito socialdemocratico italiano, Antonio Cariglia, figura modesta e inoffensiva della Prima Repubblica. Altro taglio rispetto allo sprezzante e muscolare Salvini, eppure l’effetto è stato il medesimo. Forse dovremmo cominciare a chiederci il perché, prima del si salvi… chi può.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Febbre a scuola, il Tar respinge il ricorso del Ministero contro l’ordinanza di Cirio

Il Tar del Piemonte non ha accolto la richiesta del Governo di una sospensiva d’urgenza in via monocratica per l’ordinanza della Regione...

No Tav, Dana Lauriola è stata arrestata. Tensione tra attivisti e polizia a Bussoleno

E' avvenuto questa mattina all'alba l'arresto di Dana Lauriola, storica attivista No Tav e militante del centro sociale Askatasuna, condannata a due...

RU 486, Appendino contro la Regione: “Becera propaganda sul corpo delle donne”

La sindaca di Torino Chiara Appendino interviene in merito alla proposta della giunta regionale del Piemonte di abolire la somministrazione della pillola...

Febbre a scuola, Cirio non cambia idea: “Ordinanza fatta con buon senso”

Non cambia idea Alberto Cirio sull'ordinanza che impone la misurazione della febbre a scuola e che il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina ha...

Gtt, ecco come chiedere il rimborso per gli abbonamenti non usati durante il Covid

Gtt rimborserà gli abbonamenti non utilizzati duranti il lockdown attraverso l’emissione di un voucher che permetterà l’acquisto di nuovi titoli di viaggio....