17.5 C
Torino
sabato, 13 Agosto 2022

L’assessore Marrone torna a Bussoleno di nascosto, No Tav preparano la protesta 

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Nuova tappa in Valsusa, a Bussoleno, per l’assessore regionale Maurizio Marrone che arriva in paese scortato da camionette della polizia e dalla Digos, senza però avvisare nessuno. Obiettivo una visita in biblioteca, che però il giovedì mattina è chiusa, costringendolo a ripiegare su un veloce rientro a Torino. 

Della sua presenza però si sono accorti alcuni No Tav che hanno subito lanciato l’appello per una mobilitazione di protesta definendo quanto fatto da Marrone: “Un gesto di forza e spavalderia tipico di chi pensa che sia tutto a propria disposizione solo perché ricopre una carica pubblica. Un’immagine che non avremmo voluto vedere, quella di un paese nuovamente militarizzato per tutelare chi infanga le radici partigiane di un territorio ricco di storia e resistenza, di ieri e di oggi”.

“Pensavano di marciare su Bussoleno, son ripartiti con la coda tra le gambe! Fuori i fascisti dalla Valsusa”. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano