23.6 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

La obbligavano a prostituirsi, 3 arresti

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Vittima di questa storia una 23enne romena ospitata da una coppia di connazionali, 31 anni lui e 25 lei, con due bambini in una casa nel cuneese.

Le indagini sono partite a seguito della denuncia di un cliente della giovane che, intenerito dalle richieste di aiuto, lo scorso febbraio le ha dato ospitalità per qualche giorno in una casa di Carmagnola. L’uomo è stato rintracciato dalla coppia e da un altro connazionale e rapinato di 300 euro, per compensare i mancati guadagni della ragazza.

Dalle prime ricostruzioni è emerso che dall’agosto 2019 la ragazza è stata quotidianamente accompagnata dall’uomo a ‘lavorare’ lungo la statale che da Poirino conduce verso Carmagnola, nel torinese. La 23enne doveva informare il suo protettore, parcheggiato a breve distanza, tramite telefono, l’arrivo dei clienti e la fine del rapporto. A tenere la contabilità ogni giorno del lavoro svolto ci pensava la giovane moglie. I guadagni della giovane servivano a pagare l’affito ai due sfruttatori poichè la ospitavano.

I tre cittadini romeni sono stati arrestati dai carabinieri. I due uomini, dovranno rispondere di rapina aggravata, mentre lo sfruttatore con la moglie di sfruttamento della prostituzione. I due uomini sono in carcere ad Asti, la donna agli arresti domiciliari per badare ai figli.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano