25.7 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

La finale di Europa League fa slittare il processo No Tav per terrorismo

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Che il calcio sia sacro in Italia è indubbio. Molte volte manifestazioni sono state rinviate per permettere al pallone di essere venerato.
Potrebbe però diventare il primo caso questo in cui un processo, addirittura per terrorismo, potrebbe essere fatto slittare perché in città, il giorno prestabilito per l’udienza, si tiene la finale di Europa League.
Infatti, il 14 maggio doveva iniziare nell’aula bunker delle Vallette il dibattimento per i quattro attivisti del movimento No Tav accusati di terrorismo per un attacco al cantiere nel mese di maggio scorso e arrestati il 9 dicembre. Ma il tutto sarebbe stato spostato al 22 maggio perché nel capoluogo piemontese il 14, alle 20.45, si gioca la partita in questione.
Quindi quel giorno le forse dell’ordine saranno occupate a controllare le tifoserie e non potrebbero garantire così l’ordine pubblico intorno all’aula bunker dove sono previsti, secondo la questura, manifestazioni No Tav.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano