14.1 C
Torino
lunedì, 1 Giugno 2020

Gtt, Salta l’approvazione del piano industriale. La Regione: “Appendino decida cosa fare”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Torino, scoppia la rivolta contro la polizia in corso Giulio. Quattro anarchici fermati (VIDEO)

Secondo gli anarchici si è trattato di un sopruso delle forze dell'ordine, mentre la polizia replica che il tutto sarebbe scoppiato per impedire l'arresto...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Fumata nera per il bilancio Gtt. L’assemblea dei soci che si è riunita questa mattina per votare il bilancio di esercizio 2016 e il piano industriale non ha espresso il suo voto e la seduta appena aperta è stata subito sospesa.
A fermare i lavori, decisivi per conoscere il futuro del Gruppo Torinese Trasporti, la Regione Piemonte che ha chiesto maggiori chiarimenti sulla documentazione presentata, prima di procedere a stanziare 60 milioni promessi per il rilancio del gruppo, che ha bisogno di circa 140 milioni per garantire la propria sopravvivenza.

«Serve senso di responsabilità per evitare il peggio a Gtt, il Comune di Torino non perda altro tempo. Ribadiamo la necessità di istituire un tavolo di confronto permanente che segua l’evolversi della situazione, in grado di dare le informazioni necessarie ai lavoratori in una fase così delicata per l’azienda. La sindaca Appendino decida in fretta cosa vuole fare, si tratta di un passaggio obbligatorio, il Comune è il socio unico dell’azienda. Ora una decisione è improcrastinabile» hanno dichiarato congiuntamente il capogruppo del Pd in Regione e segretario regionale Davide Gariglio, la presidente della commisione trasporti Nadia Conticelli e il segretario metropolitano Mimmo Carretta.

- Advertisement -

Per gli esponenti Dem «ha fatto bene il vicepresidente Reschigna a chiedere tutte le garanzie al Comune, non è pensabile chiedere risorse senza dire come si intende far fronte alla grave crisi in corso. La Regione è disponibile a compiere ulteriori passi avanti, ma serve un percorso chiaro e soprattutto condiviso e sostenibile per il futuro dell’azienda. Il Comune, che è il proprietario dell’azienda, deve decidere».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

La Festa della Tommaseo su Youtube il 7 giugno: “Servono 30 mila euro per attività e laboratori”. Adotta la scuola

La tradizionale festa dell'Istituto comprensivo Niccolò Tommaseo si svolgerà anche quest'anno, seppur in maniera differente dalle altre edizioni, come spiegano dalla scuola...

2 Giugno Festa della Repubblica in Piemonte

In occasione del 2 giugno, Festa della Repubblica, Giunta e Consiglio regionale, Prefettura, Comune di Torino, Città metropolitana, Ufficio scolastico regionale e i...

Ripresa perchè non porta la mascherina sul bus, sassate all’autista Gtt

Un'aggressione con una vera e propria escalation di violenza quella subita da una autista di Gtt questa mattina, all'altezza di corso Lecce. 

Teatro Regio, la prima vittima “con” Coronavirus

Molto spesso abbiamo sentito in questi mesi due differenti espressioni riferite al Covid: il paziente è morto “per” il coronavirus oppure “con”...

Stretta di Appendino sulla movida: le nuove regole valide fino al 6 giugno

La sindaca Chiara Appendino prova a mettere un freno alla movida visto le folle che hanno gremito locali e piazze della città...