25.7 C
Torino
martedì, 16 Luglio 2024

Figlio serial killer Minghella arrestato per rapina a Torino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

C’è anche il figlio 42enne del serial killer Maurizio Minghella tra i destinatari delle misure cautelari eseguite all’alba di oggi a Torino dalla Digos e dai carabinieri del Ros. L’uomo è accusato di aver rapinato due bar e di aver tentato un’altra rapina in un supermercato del capoluogo piemontese nei mesi scorsi, con la complicità di un 39enne, noto esponente della galassia anarchica.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti i due avrebbero fatto irruzione nei locali armati di una pistola scacciacani e sarebbero scappati con un bottino di circa mille euro e alcune bottiglie di vino pregiato.

Le indagini sono partite da una protesta fuori dal carcere Lorusso e Cutugno, in occasione della quale vennero lanciate bombe carta e petardi contro le forze dell’ordine. Per questo episodio una terza persona è stata raggiunta dalla misura cautelare dell’obbligo di firma.

Il figlio del noto serial killer era già stato arrestato nel 2016 a Pinerolo per avere colpito con una bottiglia alla testa un ragazzino di sedici anni e aver tentato di rubargli il cellulare perché, a suo dire, lo aveva guardato troppo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano