16.3 C
Torino
sabato, 13 Luglio 2024

Fatti di piazza San Carlo, la procura acquisisce i documenti dal Comune

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

di G.Z.

Si indaga per capire chi o cosa possa aver originato il fuggi fuggi generale dei tifosi juventini da piazza San Carlo, ma anche per verificare le autorizzazioni rilasciate e le misure in fatto di sicurezza e prevenzione prese.
Ad annunciarlo il procuratore capo di Torino Antonio Spataro che fa sapere che i fascicoli, a carico di ignoti, sono già stati aperti ma che ad oggi nessun passo significativo nelle indagini è stato compiuto. «Non risulta ancora individuato l’evento che ha determinato il panico della folla, l’epicentro del cui iniziale ed improvviso spostamento di massa è stato individuato nella zona della Piazza San Carlo all’altezza dei numeri civici 195 e 197. Non sono state acquisite dichiarazioni di testimoni che abbiano udito o comunque segnalato inequivocabilmente l’esplosione di petardi o bombe-carta, ma sono stati sequestrati residui di artifici pirotecnici e generatori fumogeni, di cui non è stato accertato il momento dell’eventuale utilizzo nella piazza».
Mentre dall’altra parte si cerca di capire come ha funzionato la macchina organizzativa, con l’acquisizione di documenti da parte del Comune. A partire dalle licenze di vendita dei prodotti introdotti nella piazza, a partire dalle bottiglie di vetro, fino all’accesso stesso dei tifosi in piazza. «Le indagini vengono allo stato compiute attraverso acquisizioni di dichiarazioni di persone presenti ai fatti, inclusi i feriti (privilegiando quelli che hanno patito le lesioni più gravi), nonché attraverso l’ulteriore analisi dei filmati disponibili e le dettagliate relazioni del personale addetto all’ordine pubblico (inclusa l’attività di sorveglianza degli accessi alla Piazza) ed all’assistenza sanitaria».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano