25.7 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Fassino: “Investimenti dallo Stato o le città metropolitane falliranno”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Non solo sindaco di Torino, dal primo gennaio Piero Fassino è diventato anche Presidente della Città Metropolitana di Torino, l’ente nato in seguito alla legge Delrio a sostituire la Provincia.
Ma a poco più di un mese dall’avvio dei lavori i problemi si fanno sentire e il primo cittadino torinese lo sottolinea in qualità di presidente dell’Anci in un incontro a Milano. «Si è fatta una scelta ma non la si è sostenuta con le risorse pubbliche necessarie – ha precisato – se non vogliamo che si trasformino in un aggravio fiscale servono trasferimenti statali adeguati».
Per questo Fassino ha anche annunciato che come Anci si sono già attivati per negoziare con il governo: «All’esecutivo abbiamo chiesto che si tenga in maggiore conto della nuova realtà delle città metropolitane e che si rimoduli il taglio di un miliardo di euro, previsto nella legge di Stabilità».
Per il sindaco di Torino infatti le città metropolitane potranno svolgere un ruolo «fondamentale” per attirare importanti investimenti dall’estero ma se non abbiamo le risorse necessarie per farlo decollare questo impianto diventerà oneroso».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano