17.6 C
Torino
domenica, 14 Luglio 2024

Falsa carne di cavallo all'Auchan di Torino: cinque rinvii a giudizio

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Verranno processati cinque dipendenti della catena di ipermercati Auchan di Torino. Avrebbero venduto della falsa carne di cavallo, tra il 2010 e il 2011. Le indagini dei Nas dei carabinieri hanno portato a scoprire che nel supermercato di corso Romania sarebbero stati venduti più di 46 quintali di carne di equino tritata che in realtà di cavallo non avevano nulla. Infatti secondo le analisi la carne era composta da pollo e maiale.
Come se non bastasse nel macinato era presente un batterio, il Listeria monocytogenes, pericoloso per la salute dell’uomo.
Il pubblico ministero Francesco La Rosa ha mandato a giudizio con l’accusa di frode in commercio e commercio di sostanze alimentari nocive i direttori delle vendite dell’Auchan del Piemonte, Veneto e Sardegna, il direttore di corso Romania, il capo del reparto macelleria, il suo vice e un addetto al controllo di gestione dell’ipermercato. Il processo incomincerà il 19 maggio.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano