20.5 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Dropshipping: come aprire un negozio online senza magazzino

Più letti

Nuova Società - sponsor

Si chiama in gergo dropshipping e significa avere un negozio online di e-commerce senza avere un magazzino. È un nuovo business che va moltissimo per tutte quelle persone che desiderano mettersi in proprio per vendere prodotti online però senza preoccuparsi della gestione del magazzino né tantomeno della spedizione della merce.

Che cos’è il Dropshipping

Si definisce come Dropshipping un modello di business pensato per il commercio online che fonda il suo principio sulla collaborazione tra fornitore e venditore. L’attività di vendita online in questo modo consente di non avere preoccupazione in merito alla gestione del magazzino, della merce, degli ordini e delle spedizioni. Chi sceglie questa modalità per gli articoli per il magazzino non ha alcun problema, se non quello di trovare un buon fornitore. La vendita online si basa quindi sull’investire per realizzare un sito e-commerce tipo vetrina.

Come funziona

Per quanto riguarda la modalità di forzata funzionamento nel concreto, il Dropshipping consiste in un sito vetrina. Il proprietario di questa vetrina online non possiede fisicamente il prodotto che mette in vendita. L’utente visiona i prodotti sulla vetrina fondamentalmente li ordina da un’altra azienda che diventa la fornitrice secondo un contratto stipulato con il venditore. Diventa quindi compito del fornitore, indicato con il nome di Dropshipper, gestire tutto ciò che riguarda l’ordine come la spedizione della merce nonché il suo immagazzinamento.

In questo modello di business sono quindi presenti tre figure cioè venditore, fornitore e cliente finale. Il fornitore produce la merce e la gestisce occupandosi anche della consegna mentre è il venditore ad aprire e gestire il negozio online pubblicizzando anche i prodotti che però non ha in magazzino.

Quali sono i vantaggi del Dropshipping

Questa modalità di vendita online presenta diversi vantaggi per il venditore. Anzitutto, non gli spetta alcuna responsabilità in merito alla gestione della logistica e del magazzino. SI tratta del vantaggio principale che scarica tutto l’onere della gestione della spedizione all’azienda fornitrice. Il venditore non ha un negozio fisico e lavora unicamente online abbattendo i costi relativi al mantenimento di un magazzino. 

D’altra parte, per il fornitore il vantaggio riguarda il fatto di non doversi preoccupare della pubblicità e tutta la parte commerciale di ricerca del cliente. Advertising e scouting sono compiti del venditore che esegue analisi di mercato e campagne pubblicitarie facendo diventare questo modello di business un lavoro di squadra. 

Per tornare ai vantaggi per il venditore, questo soggetto a costi di avviamento della sua impresa particolarmente bassi e facili da gestire. Il costo di avvio della sua attività include unicamente l’apertura di un sito web e la gestione della sua partita Iva. 

In altre parole, non deve acquistare patrimonio immobiliare. Forse non tutti si rendono subito conto che il magazzino comprende strutture, macchinari e strumenti necessari per gestire l’immagazzinamento dei prodotti ma anche le spedizioni. Basti pensare, ad esempio, agli imballaggi e i contratti con le aziende di corrieri espresso che spettano all’azienda fornitrice identificata anche come Dropshipper.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano