27.7 C
Torino
mercoledì, 17 Luglio 2024

De Tomaso, vince l’investitore lussemburghese

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo
Sulla De Tomaso l’attesa asta, con l’apertura delle buste davanti al Tribunale fallimentare di Torino, ha dato ragione agli investitori svizzero lussemburghesi della L3 Holding e della Genii Caiptal. L’unica a portare oltre ai fondi un piano industriale. La sua offerta vincente per l’acquisto del marchio automobilistico è arrivata a 2milioni e 50mila euro. Si è così imposta alla concorrenza del fondo cinese Ideal team di Hong Kong e della società italiana Eos. L’impegno prevede la realizzazione di un primo modello nel 2017 e poi una seconda linea di montaggio entro il 2020. Obiettivi delineati da Patrick Louis, responsabile automotive di Genii Capital.
La svolta, dopo anni di crisi, assemblee e tensioni, ha incontrato il giudizio positivo della Regione Piemonte. «L’esito migliore possibile perché l’offerta accompagnata dal piano industriale rafforza le prospettive occupazionali, altrimenti destinate a rimanere completamente disattese. Non è un caso che l’aggiudicazione sia stata accolta con evidente favore in tribunale anche dagli stessi lavoratori» ha dichiarato il il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, d’intesa con l’assessori alle Attività produttive, Giuseppina De Santis e quello al Lavoro, Gianna Pentenero. Le autorità piemontesi vedono questo passo importante anche come riconoscimento verso il sistema di professionalità esistenti in Piemonte a cui all’estero, evidentemente, guardano ancora con interesse. La Regione ha inoltre espresso e confermato il suo impegno per facilitare gli investimenti dall’estero in Piemonte: «Disponibilità a interloquire con tutti coloro che intendono investire nel nostro territorio, mettendo a disposizione tutte le possibili forme di accompagnamento, cosa che avverrà sin da subito con L3 Holding, una volta completati gli atti formali di aggiudicazione».
L’esito della gara sarà discusso in assemblea lunedì, davanti ai cancelli dello stabilimento di Grugliasco, dai lavoratori con i sindacalisti che informeranno sui dettagli dell’operazione.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano