20 C
Torino
sabato, 4 Luglio 2020

Dalla Sala Rossa solidarietà ai poliziotti feriti e condanna per gli scontri

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Torino, scoppia la rivolta contro la polizia in corso Giulio. Quattro anarchici fermati (VIDEO)

Secondo gli anarchici si è trattato di un sopruso delle forze dell'ordine, mentre la polizia replica che il tutto sarebbe scoppiato per impedire l'arresto...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società, di cui è il direttore dal 2017.
Con una dichiarazione congiunta, letta dal presidente del Consiglio comunale Fabio Versaci, la Sala Rossa ha condannato gli scontri di giovedì scorso, tra antagonisti (scesi in piazza contro il comizio di CasaPound) e le forze dell’ordine.
«In merito ai fatti di giovedì, che hanno visto scontri in città con il ferimento di alcuni agenti di polizia in seguito al lancio di bombe carta, il Consiglio Comunale di Torino esprime la sua ferma condanna nei confronti di coloro che si sono resi responsabili di tali incidenti e la piena solidarietà agli agenti feriti»
«Essere medaglia d’oro alla resistenza per questa città ha significato, e significa tutt’oggi, credere fermamente che la vocazione storica e politica dell’antifascismo sia il pacifico argine a tutte le violenze e a qualsiasi deriva di intolleranza e odio».
Piccola polemica al termine della lettura della nota da parte delle opposizioni: infatti, secondo le minoranze Versaci non avrebbe letto dopo la frase “in seguito al lancio di bombe carta” le parole “da parte degli antagonisti”.
Il capogruppo del Partito Democratico Stefano Lo Russo e il capogruppo della Lega Fabrizio Ricca hanno sottolineato la “mancanza”. Versaci, pur sostenendo che il testo letto era quello concordato in Capigruppo, ha evidenziato ciò che aveva sostenuto sui social e in alcune interviste, ovvero che dietro ai disordini ci fossero gli antagonismi.
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Coronavirus, una nuova ordinanza dalla Regione Piemonte

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio firmerà nelle prossime ore una nuova ordinanza. Dal 10 luglio sarà consentita...

‘Ndrangheta in Piemonte, Roberto Rosso ai domiciliari

Il tribunale del Riesame ha concesso gli arresti domiciliari a Roberto Rosso, l'ex assessore regionale del Piemonte in carcere a Torino dal...

Caso Ogr, Cirio: “Per martedì un incontro, troveremo soluzione”

A seguito delle polemiche sulla rilocazione del Covid Hospital inserito all'interno delle Officine Grandi Riparazioni,oggi Il il presidente della Regione Piemonte, Alberto...

Caso Ogr, Laus(PD): “E’ suicida l’idea di guardarle morire”

Il Senatore Mauro Laus del Partito Democratico chiede l'intervento di Regione e Comune per non lasciar morire le Officine Grandi Riparazioni, che...

Università Torino, stop borse di studio per gli “studenti violenti”

Niente borse di studio per gli universitari che sono considerati dei "violenti e facinorosi". Così è stato deciso da un provvedimento, definita...