25.7 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

La Corte dei Conti smentisce amministrazione e revisori

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Si sono presentati davanti alla corte dei conti questa mattina la sindaca di Torino Chiara Appendino, l’assessore al Bilancio Sergio Rolando e il direttore finanziario Paolo Lubbia. Al centro la questione debiti nei confronti di Infrato e Gtt che l’Amministrazione comunale aveva ipotizzato come fuori bilancio, ma che la sezione della Corte ha ribadito anche oggi di “non aver mai sostenuto essere fuori bilancio”, confermando di fatto la conclusione dell’audit interno dei dirigenti.

E alla fine all’evidenza si arrendono anche dalla giunta con Appendino che ammette: “La corte dei conti dice che sono debiti dovuti e dobbiamo trovare il modo di riconoscerli e pagare le cifre”. Due le strade ipotizzabili secondo l’assessore Rolando: ” Abbiamo avviato l’istruttoria per riconoscere il debito come fuori bilancio, l’alternativa è inserirli come spesa corrente in bilancio e pagare il debito concordando con le società tempistiche congrue”. Se quest’ultima sarà la strada scelta la giunta pentastellata non farà che proseguire nella strada dei loro predecessori già avviata tra il 2015 e il 2016.

“Il nostro impegno che é dovuto visto che ce lo chiede la Corte é trovare il modo di pagare i debiti dal 2014” ha spiegato la sindaca, aggiungendo “la città non ha rispettato l’obbligazione di pagamento negli anni passati e ora bisogna trovare un modo per farlo, poi la strada tecnica va trovata e a noi spetta l’onere e il poco onore di trovarla”. Le risorse che andranno reperite dovranno coprire i 18 milioni relativi agli anni di Fassino (2014 e 2015) e i 17 milioni di Appendino (di fine 2016). Appendino, inoltre non ha stanziato le risorse per il 2018 e 2019. Di Gtt, invece si parla di circa 6 milioni all’anno tra il 2014 e il 2017, anch’essi metà di Fassino e metà di Appendino.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano