14.9 C
Torino
lunedì, 22 Luglio 2024

Coronavirus, ecco perché con la tosse non serve un metro di distanza

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il video di Ansys leader mondiale nella simulazione digitale multifisica, in collaborazione con il professore Bert Blocken della Eindhoven University of Technology, dimostra che un metro di distanza non basta per evitare il contagio Coronavirus: bisogna stare ad almeno due metri.

Spiegano da Ansys che le goccioline virali si diffondono rapidamente nell’aria. Le goccioline da un colpo di tosse si diffonderanno sul viso, sul collo e sui vestiti, a un metro di distanza. A due metri, il rischio diminuisce in modo significativo perché la gravità porta le goccioline a terra.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano