26.8 C
Torino
venerdì, 3 Luglio 2020

Caso Pasquaretta, Versaci pronto a disertare la Sala Rossa: “Inaccettabili le richieste di comunicazioni su Sacco. Se Appendino accetta io non ci sarò”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Torino, scoppia la rivolta contro la polizia in corso Giulio. Quattro anarchici fermati (VIDEO)

Secondo gli anarchici si è trattato di un sopruso delle forze dell'ordine, mentre la polizia replica che il tutto sarebbe scoppiato per impedire l'arresto...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società, di cui è il direttore dal 2017.

Fabio Versaci non parteciperà al consiglio comunale di oggi a Torino. A meno che la sindaca Chiara Appendino e il presidente in Sala Rossa, Francesco Sicari, non accettino di dare comunicazione sul caso Pasquaretta e sul ruolo dell’assessore Alberto Sacco, come invece chiesto dal Partito Democratico.

Il consigliere del Movimento Cinque Stelle spiega il motivo: «Oggi il capogruppo del PD, Stefano Lo Russo, chiederà le comunicazioni sulle chat e le indiscrezioni degli atti d’inchiesta che in questi giorni hanno riempito le pagine dei giornali».

- Advertisement -

«Voglio dirlo chiaramente: per me è una richiesta inaccettabile figlia di una campagna elettorale permanente. Credo che la sindaca non possa accettare tutto questo, così come non dovrebbe farlo il presidente del consiglio comunale. Ricordo che da regolamento le comunicazioni vanno date per motivi gravi e urgenti attinenti alla amministrazione».

- Advertisement -

Continua Versaci, già presidente in Sala Rossa: «Dovrei venire in consiglio comunale a parlare di chat private, oltretutto senza nessuna rilevanza penale? Allora parliamo pure delle intercettazioni che riguardano Lo russo e altri illustri politici torinesi e anche alcuni giornalisti; oppure parliamo delle indagini di AFC dove ci sono tre ex assessori indagati. Se avete letto pochi articoli su questo perché non riguardava il m5s».

«Io al contrario di Lo Russo non parlerei di queste cose in consiglio comunale. Credo che se vogliamo davvero dare dignità alle istituzioni non dobbiamo utilizzare la sala rossa per la campagna elettorale. Per questo motivo oggi non andrò a tenere il numero legale per la campagna elettorale delle minoranze», conclude Versaci.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Caso Ogr, Cirio: “Per martedì un incontro, troveremo soluzione”

A seguito delle polemiche sulla rilocazione del Covid Hospital inserito all'interno delle Officine Grandi Riparazioni,oggi Il il presidente della Regione Piemonte, Alberto...

Caso Ogr, Laus(PD): “E’ suicida l’idea di guardarle morire”

Il Senatore Mauro Laus del Partito Democratico chiede l'intervento di Regione e Comune per non lasciar morire le Officine Grandi Riparazioni, che...

Università Torino, stop borse di studio per gli “studenti violenti”

Niente borse di studio per gli universitari che sono considerati dei "violenti e facinorosi". Così è stato deciso da un provvedimento, definita...

Torino 2021, la Lega pronta a governare la città

La Lega torna in strada a Torino. Dopo i mesi di lockdown che hanno costretto allo stop delle iniziative sul territorio parte...

Prodi: “Non serve lo scontro generazionale per costruire un futuro su basi solide”

“E’ solo dalla proposta, dai contenuti che può nascere una classe dirigente. Il generico cambiamento non rinnova le cose”. Con la consueta...