18.1 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Caselle, tre anziani uccisi a coltellate nella propria casa

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Giallo a Caselle, nel torinese, dove tre anziani sono stati ritrovati morti nella propria abitazione, una villetta a schiera di via Ferrari 13. Si tratta di Claudio Allione, 67 anni, impiegato dell’aeroporto in pensione, della moglie Mariangela Greggio, 65enne ex professoressa, e della madre di lui Emilia Campo D’Allorto, 93 anni. Sui corpi, ritrovati con i vestiti addosso nelle rispettive camere da letto, i segni di soffocamento e di arma da taglio, che farebbero propendere per l’ipotesi dell’omicidio a coltellate. In casa sono stati trovati due pastori tedeschi, vivi, ma per ora nessuna traccia dell’arma del delitto. Ad indagare sulla vicenda i carabinieri della compagnia di Venaria e della stazione di Caselle, coordinati dal sostituto procuratore Fabio Scevola.
I fatti. A dare l’allarme Maurizio, il figlio 30enne della coppia, carrellista muratore. Lui, che sostiene di essersi trovato, nei giorni scorsi, in Val D’Aosta a sciare, ha affermato di non essere riuscito a mettersi in contatto con i propri genitori per qualche ora e ha chiesto ad un amico di andare a controllare se non fosse successo qualcosa. E sarebbe stato proprio quest’ultimo ad avvertire i militari. Sul posto sono intervenuti, oltre ai carabinieri, vigili del fuoco e 118.
La prima ipotesi è stata quella della morte di soffocamento per monossido di carbonio, subito smentita dal medico legale. Poi si è pensato all’omicidio suicidio, ma il tipo di ferite farebbe saltare anche questa teoria. Così, mentre gli inquirenti interrogano il figlio Maurizio, si fa strada lo scenario più inquietante: quello di un delitto avvenuto all’interno della cerchia familiare.

 ©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano