20.8 C
Torino
venerdì, 12 Luglio 2024

“Cartoline dal futuro”: l’artista Emiliano Ponzi racconta il “Ventennio digitale” in un progetto tutto piemontese

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Un affresco interattivo, un’opera d’arte contemporanea sulle traccie della “rivoluzione digitale” degli ultimi 20 anni, dal 2000 ai giorni nostri. Sono le “Cartoline dal futuro” di Emiliano Ponzi, illustratore e autore italiano di fama mondiale che ha realizzato questo progetto, in collaborazione con l’agenzia di comunicazione torinese Instant Love, per festeggiare il primo ventennio di Eos Solutions, azienda leader nell’affrontare i processi di digitalizzazione delle imprese con una sede in Piemonte, a Cuneo (S.Albano Stura).

Emiliano Ponzi ha realizzato le copertine di magazine del calibro di Le Monde e New Yorker Magazine, oltre ad aver lavorato nei settori dell’editoria, pubblicità e moda con Apple, The New York Times, Moma NY, Louis Vuitton, Hermes, Martini, Hyundai, Pirelli, Tim, Barilla, Moleskine, Android, Einaudi, La Repubblica, Lavazza, Bulgari.

E ora per il ventesimo compleanno della multinazionale italiana Eos Solutions celebra la Rivoluzione Digitale o Quarta Rivoluzione Industriale, avvenuta nel ventennio 2000-2020, correlandola con la storia dell’azienda con quattro “Cartoline dal futuro”, una per ogni quinquennio, sintetizzando in immagini iconiche i trend delle varie epoche, gli highlights dell’azienda, le sue voci e i suoi volti dando vita a uno storyboard interattivo che, oltre a un quadro d’insieme, offre la possibilità di approfondire i trend topic e le canzoni in voga di ciascun periodo tramite una playlist. 

«Ringrazio Eos Solutions per la grande libertà che mi ha concesso nel rappresentare la sua storia e quella del ventennio 2000-2020. Mi sono ispirato alla Divina Commedia, dove l’azienda Eos diventa un “Virgilio” dantesco al femminile che ci conduce attraverso il deserto alla scoperta del futuro – spiega Emiliano Ponzi – Il deserto rappresenta uno spazio immenso, una pagina bianca tutta da scrivere: la figura umana femminile che ci accompagna simboleggia la tecnologia digitale di Eos. Una tecnologia empatica, a misura d’uomo». 

Nata nel 2000 a Bolzano con un piccolo ufficio nel centro storico della città e una decina di impiegati, dopo appena 10 anni Eos Solutions contava già 5 sedi in Italia e 120 collaboratori: nel 2021 i dipendenti sono diventati oltre 300, distribuiti in 9 sedi ubicate in tutto il Nord Italia. «Lavorare bene e curare il benessere dei dipendenti è per noi tutti una priorità. A questo proposito, oltre alla formazione e alla comunicazione continua, diamo grande valore agli spazi di condivisione aziendale e alla creatività artistica – afferma Günther Lobis, fondatore del Gruppo Eos Solutions -. Noi di Eos Solutions vogliamo trasformare le difficoltà dell’evoluzione digitale in una opportunità imperdibile di crescita e sviluppo per tutte le realtà aziendali e produttive che stiamo seguendo. Questo è il nostro target e la nostra vision: contribuire tramite l’innovazione digitale al successo dei nostri clienti».

Un viaggio unico e straordinario: collegandosi al link https://www.eossolutions.it/20anni/, si può accedere al primo e al secondo affresco animato, dedicati al periodo 2000-2005 e 2005-2010.

Nel corso del 2021 seguiranno altre “Cartoline dal futuro” dedicate ad altri quinquenni del “ventennio digitale” (ad ottobre e dicembre) e che illustreranno le evoluzioni della tecnologia e del mondo digitale.

Il progetto di “branded content”, curato dall’agenzia di comunicazione piemontese Instant Love, mira a trasformare la rassegna delle “cartoline dal futuro” in una vera e propria “graphic novel”, ossia un romanzo a fumetti interattivo, entro la fine del 2021.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano