8.7 C
Torino
mercoledì, 28 Settembre 2022

Bono e la multa per i Green Day: non solo Fassino anche Appendino ha delle colpe. Ecco la delibera

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La polemica nata dalla protesta del consigliere regionale del Movimento Cinquestelle Davide Bono per la multa per il mancato pagamento della sosta davanti al Pala Alpitour, durante il concerto dei Green Day, lunedì scorso, non accenna a placarsi. Ma presenta anche risvolti divertenti.

Già, perché Bono aveva addirittura scritto in una lettera indirizzata alla sindaca Chiara Appendino che aveva scoperto solo ora “che dal 2015, grazie a Fassino, si dovevano pagare 8 euro per il parcheggio in occasioni di spettacoli e concerti”.
Peccato che invece esista una delibera di Giunta, firmata il 2 agosto, con cui viene votata la proroga della sosta a pagamento nell’area dello Stadio Olimpico del campionato 2016-17 e altri eventi.

«Con deliberazione della Giunta Comunale in data 14 luglio 2015 (mecc. 2015 02994/033) venivano prorogati per il campionato 2015/2016 i provvedimenti relativi alla sosta a pagamento nell’area dello Stadio Olimpico. Considerato inoltre che, anche al di fuori del periodo del campionato di calcio, presso lo Stadio Olimpico sono organizzati numerosi eventi di particolare rilevanza per la Città con un notevole afflusso di pubblico, con la medesima deliberazione è stata estesa la sosta a pagamento in occasione di eventi di particolare rilevanza, anche al di fuori del periodo temporale del Campionato 2015/2016, fino al 30 ottobre 2016. Considerato l’avvicinarsi del campionato di calcio 2016/2017 oltre ad altri importanti eventi per la Città, si intendono confermare, a decorrere dalla data di approvazione del presente atto deliberativo, i provvedimenti inerenti la sosta a pagamento nell’area dello Stadio Olimpico di cui alle deliberazioni succitate».

Presenti tutti gli assessori tranne la Schellino. E quando si parla di altri eventi sono compresi i Green Day.

Leggi qui la delibera del 2 agosto 2016

 

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano