2.7 C
Torino
domenica, 25 Febbraio 2024

Bit 2024: il distretto turistico dei laghi, monti e Valli dell’Ossola paradiso delle attività outdoor in tutte le stagioni

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Da domenica 4 a lunedì 6 febbraio il Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell’Ossola sarà presente a BIT Milano, la storica fiera internazionale del turismo in Italia ospitata all’Allianz MiCo, con uno spazio espositivo all’interno dello stand di Regione Piemonte, nel Padiglione 3 (stand C69, C73, D70, D74).                

In occasione della BIT saranno presentate le novità della stagione turistica 2024 tra laghi e monti. Inoltre, lunedì 5 febbraio alle ore 11, si terrà la conferenza a cura dell’ATL del Distretto Turistico dei Laghi, in collaborazione con Navigazione Lago d’Orta, Ecomuseo Cusius e Canottieri Outdoor Sports&Fun, “ Il Lago D’orta: modello di turismo green tra le sue acque blu” dedicata agli aspetti eco-sostenibili delle limpide acque del Lago D’Orta, considerato “il più romantico d’Italia”. Un invito a scoprire il Lago a ritmo lento: dal battello, alla canoa, dalla bicicletta alla “persi-cam”.

Fiore all’occhiello dell’attività outdoor dell’Alto Piemonte è inoltre la ricca offerta invernale alla scoperta del comprensorio sciistico di Nevezzurra: il paradiso degli sport sulla neve riunisce le località sciistiche Verbano-Cusio-Ossola grazie a 150 km di piste e 50 impianti di risalitaTante le attività e le iniziative in programma per gli ultimi week-end di fine inverno: sci di fondo, discesa, sci alpinismo ed escursioni con ciaspole adatte a tutta la famiglia, per una totale immersione nella natura.

A un’ora da Milano e soli 15 minuti di auto da Domodossola, Domobianca è raggiungibile anche in treno grazie agli affascinanti ‘ Treni della Neve’, iniziativa nata dalla collaborazione con Trenord. Lungo la linea interregionale Milano-Domodossola, con un unico voucher è compreso sia il viaggio a/r che la navetta per raggiungere la stazione sciistica e lo skipass giornaliero (al costo di 49 euro). Inoltre, s abato 10 febbraio alle 19, appuntamento imperdibile con la seconda edizione di Domobianca Vertical Ski Alp, l’emozionante gara di sci alpinismo verticale su pista illuminata.

L’intero territorio è inoltre costellato di Bandiere Arancioni, ne è un esempio Macugnaga perla ai piedi del Monte Rosa e borgo di antica tradizione Walser. Avvolta da un fascino senza tempo, i suoi due comprensori sciistici – con ben 30 km di piste- permettono di ammirare scenari mozzafiato: dai 2.000 metri del Belvedere di Macugnagaraggiungibile in seggiovia da Pecetto, al Monte Moro, raggiungibile in funivia da Staffa, sciando ad alta quota a 2.868 metri al cospetto della parete Himalayana del massiccio del Monte Rosa. Meta turistica in grado di coniugare natura, tradizione e cultura, questa località della Valle Anzasca presenta una ricca offerta museale: dal Museo dell’Antica casa Walser di Borca, al Museo della Montagna e del contrabbando, fino al Museo della Miniera d’oro della Guja

In Val Formazza, proseguendo oltre la Cascata del Toce, si trova un altro prezioso insediamento Walser, la frazione di Riale a quota 1730 metri di altitudine. Qui, presso il Centro di Fondo di Riale, su un anello di 12 km di rara bellezza si può praticare lo sci nordico, fra piste di richiamo internazionale per gare e competizioni e tratti più semplici, adatti anche ai principianti.

Sempre in Valle Formazza, in frazione Valdo, la stazione sciistica di Formazza Adventure è l’offerta ideale formato famiglia, con sciovia e tapis roulant per principianti. Un parco neve perfetto per il divertimento dei più piccoli e non solo, grazie a una pista per bob e slitte.  

Proseguendo nel cuore dell’Alto Piemonte, la Piana di Vigezzo regala un paesaggio da fiaba raggiungibile su moderna ovovia. Grandi boschi di larici lambiscono paesaggi di pini, su oltre 20 chilometri di piste e 4 impianti di risalita. Per chi non scia, qui è possibile trascorrere una giornata fra lunghe passeggiate panoramicheI sabati della Piana propongono inoltre l’esperienza di una ciaspolata all’ora del tramonto, abbinando una cena a tema per un week-end romantico in quota immersi nella natura.

Restando in Valle Vigezzo, anche la Baitina di Druogno mette a disposizione una stazione sciistica perfetta per la famiglia: 3 impianti per 1,3 km di piste ed un vero e proprio parco giochi sulla neve adatto ai più piccini, tra skilift e due tapis roulant per la risalita, dove gli sciatori hanno a disposizione quattro facili piste per sciare, e due piste per bob e slittino.

La Valle Vigezzo, meglio conosciuta come la Valle dei Pittori, rappresenta una tappa obbligata dell’outdoor: patria degli amanti dello sci di fondo con il Centro di Fondo a Santa Maria Maggiore, si può noleggiare qui l’attrezzatura per poi sciare sui 5 km di anello di sci di fondo battuto in Valle Loana, porta di accesso del Parco Nazionale Val Grande, nel comune di Malesco, Borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. 

Santa Maria Maggiore, culla delle Belle Arti, è anch’essa insignita del riconoscimento di Bandiera Arancione e località ricca di tradizione e cultura, dal raduno internazionale degli Spazzacamini al Museo del Profumo Feminis-Farina. Proprio qui, la storia narra della nascita della più celebre e antica essenza al mondo: l’Acqua di Colonia

Nell’oasi dell’area protetta del Parco Naturale Veglia – Devero, a est dall’Alpe Veglia e a ovest dalla Val Formazza, nasce il comprensorio dell’ Alpe Devero Ski, che offre piste di facile e media difficoltà ed emozionanti discese in fuori pista. Per i più piccoli il divertimento è garantito con bob e slittini su pista dedicata.

L’Alpe Devero sorge in un ampio pianoro a 1631 metri d’altezza circondato a nord dalla Svizzera, e qui non circolano auto, caratteristica che conferisce equilibrio fra uomo e una natura incontaminata, con possibilità di escursioni con le ciaspole per tutta la famiglia.

In un territorio noto per la ricchezza delle sue acque, dopo lunghe giornate sulla neve non possono mancare momenti di relax e wellness presso i centri termali di Premia e Bognanco. Località che offrono soluzioni romantiche per trascorrere al meglio la Festa degli Innamorati, abbinando all’attività sportiva un dolce momento di coppia.

Una vacanza nel Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell’Ossola si trasforma in un’esperienza che lascia il segno tra natura, relax, benessere, tradizioni e buon cibo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano