25.2 C
Torino
lunedì, 22 Luglio 2024

Barriera di Milano, volevano bruciare vivo un senza tetto

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Hanno creato una vera e propria pira con pezzi di legno ricavato da sedie abbandonate, assieme a foglie secche, in strada e poi appiccato le fiamme per dare fuoco a un senza tetto che dormiva per strada.
Il terribile episodio è avvenuto la scorsa notte a Torino, in piazza Bottesini, in Barriera di Milano. Protagonisti del gesto due giovani moldavi, Vadim Zamos, classe 1987, e Eduard Lungu, del 1994, ora in arresto con l’accusa di tentato omicidio plurimo aggravato.
Secondo la ricostruzione della polizia i due in stato di ubriachezza avrebbero tentato di dare fuoco ad un senza tetto di origine egiziana di 57 anni che dormiva su una panchina della piazza. A salvare la vittima un passante che accorgendosi di quanto stava accadendo lo ha svegliato. Ma l’uomo, ancora intontito dal sonno, è caduto nuovamente a terra e si è provocato diverse escoriazioni ed è stato condotto in ospedale per le cure del caso.
I due giovani invece fuggivano a bordo di un’auto che è stata presto rintracciata dagli agenti della squadra mobile in largo Giulio Cesare parcheggiata in seconda fila e con i due uomini poco lontani.
Come detto i due sono ora in stato di fermo mentre si cercano ancora i presunti complici.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano