17.5 C
Torino
sabato, 13 Agosto 2022

AstraZeneca, procura di Biella apre inchiesta. Lotto sospetto sospeso in tutta Italia

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Un fascicolo per omicidio colposo è stato aperto dalla procura di Biella dopo la morte di Sandro Tognatti, il docente deceduto poche ore dopo la somministrazione della prima dose del vaccino AstraZeneca. La procura ha anche ordinato il sequestro preventivo d’urgenza in tutta Italia del lotto ABV5811 a cui apparteneva la fiala di vaccino somministrata, circa 400mila dosi in totale. Un provvedimento che si rende necessario in attesa che la Commissione di Vigilanza del Farmaco si pronunci sul lotto. 

La procura precisa anche che “ allo stato non vi sia alcuna evidenza scientifica che permetta di stabilire con certezza la sussistenza di fattori causali o concausali tra la somministrazione del vaccino “AstraZeneca” e il decesso di Tognatti Sandro, tuttavia, la concomitanza temporale tra il decesso del predetto e la somministrazione del vaccino rientrante nel lotto ABV5811, unitamente all’assenza di patologie pregresse o concomitanti gravi, non può escludere – allo stato – la sussistenza di nesso eziologico tra i due fenomeni e la conseguente ravvisabilità del delitto ipotizzato”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano