9.4 C
Torino
martedì, 16 Aprile 2024

Asti, torna la Douja d’Or

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Asti, torna la Douja d’Or

Dall’8 al 17 settembre ad Asti si terrà la Douja d’Or, la storica rassegna del vino che si inserisce annualmente nel ricco calendario del Settembre Astigiano. La rassegna è stata presentata questa mattina in Camera di Commercio ad Asti, presenti anche il vicepresidente della Regione Piemonte, Fabio Carosso e l’assessore regionale all’Agricoltura, Marco Protopapa.
Anche per questa edizione la rassegna sarà diffusa e itinerante, con 10 giorni di talk, degustazioni, masterclass, incontri, letture, musica e spettacoli. Coinvolti nell’organizzazione Camera di Commercio, Piemonte Land of Wine, Consorzio dell’Asti, Consorzio Barbera, Fondazione Asti Musei, Unione Industriale, Associazione Produttori Vino Biologico, Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e grappa Barolo.
Tra le novità 2023 il format “I 5 sensi del vino”, con talk ed esperimenti sensoriali per cinque diverse “esperienze” in abbinamento a ognuno dei cinque sensi.
“La Douja d’Or – annota il presidente della Camera di Commercio Alessandria Asti, Gian Paolo Coscia – rappresenta il palcoscenico ideale per mettere in mostra le eccellenze del territorio, con particolare attenzione al vino”. La Douja – gli fa eco il sindaco, Maurizio Rasero, “è da sempre un pilastro del ‘Settembre Astigiano’ che rappresenta una cultura, oltre che un’economia, un modo di essere che questo territorio ha e che costituisce la nostra essenza”.
“È fondamentale investire su Asti – hanno detto Carosso e Protopapa – Sono anni che il ‘Settembre Astigiano’ funziona ed è sulla bocca di tutti, si sta facendo il possibile e lo vediamo dai numeri, che crescono a doppia cifra da anni dal punto di vista turistico. Ora è il momento di raccontare agli imprenditori le nostre eccellenze, servono grandi investimenti sul territorio”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano