24.9 C
Torino
sabato, 13 Luglio 2024

Assicurazione auto: liberalizzazione e online aumentano le opportunità per i guidatori

Più letti

Nuova Società - sponsor

Le disposizioni normative comunitarie e nazionali in tema di assicurazione auto hanno portato, negli ultimi anni, ad una maggiore liberalizzazione del settore, con il cliente che può oggi cambiare in modo più semplice e veloce la propria compagnia assicurativa.

Questa possibilità di cambio consente all’assicurato di scegliere la migliore compagnia e tariffa sulla base delle proprie esigenze, il tutto senza dover pagare nessun costo aggiuntivo o penale, se rispettate le tempistiche stabilite dal contratto.

Il tema assicurazione auto è molto caro agli italiani, e rappresenta un capitolo di spesa importante nell’economia domestica. Proprio per questo è importante saper scegliere una compagnia che garantisca premi economici, senza rinunciare ad affidabilità e sicurezza, con servizi funzionali e accessibili anche online.

In quest’ottica, Genertel rappresenta una delle compagnie assicurative che meglio riescono a venire incontro alle nuove esigenze degli automobilisti, ed è sempre più un punto di riferimento per il comparto Direct Insurance Companies operative in Italia.

Entrando nel dettaglio della normativa riguardante le assicurazioni, ci si rende subito conto che rispetto a qualche anno fa non è più presente il tacito rinnovo delle polizze assicurative.

Alla scadenza, solitamente annuale, l’assicurato può quindi scegliere se rinnovare la polizza o passare a un’altra compagnia, senza dover inviare formale comunicazione scritta di preavviso o disdetta.

Cambiare compagnia assicurativa è diventata oggi una procedura semplice e veloce: basterà attendere la scadenza della polizza esistente, non rinnovare quest’ultima, e provvedere entro 15 giorni dalla scadenza, alla sottoscrizione di un nuovo contratto assicurativo con la nuova compagnia.

L’assicurato non dovrà preoccuparsi nemmeno di fornire alla nuova compagnia l’attestato di rischio. Da agosto 2015, infatti, sono le stesse compagnie che possono recuperare il documento, necessario alla definizione della classe di merito, attraverso la banca dati gestita dall’ANIA.

Dal punto di vista interno dell’assicurazione, la compagnia, nei 90 giorni antecedenti la scadenza della polizza avvia il periodo di “osservazione” in cui verifica il comportamento dell’assicurato al fine di stabilire la classe di merito per l’annualità di contratto successiva.

Nei 30 giorni antecedenti la scadenza, la compagnia aggiorna l’attestato di rischio che servirà alla stessa, o alla nuova compagnia, per stipulare la nuova polizza RC Auto.

Queste regole valgono anche per le garanzie accessorie, come il furto, l’incendio, la Kasko, gli infortuni al conducente.

Anche per quest’ultime è stato eliminato il tacito rinnovo, pertanto si arriva a scadenza del contratto, e dovranno essere rinnovate esplicitamente da parte dell’assicurato.

Contrariamente a questa libertà di passaggio da una compagnia a un’altra, non è possibile fare la medesima operazione prima della scadenza dei 12 mesi di contratto.

La normativa prevede che l’assicurato possa cambiare compagnia prima della scadenza solo nel caso in cui il mezzo sia stato venduto, rottamato, oppure oggetto di furto o incendio.

E’ possibile recedere anticipatamente dal contratto assicurativo anche nel caso di inabilità sopraggiunta alla guida, oppure di decesso del titolare della polizza, in tutti gli altri casi il recesso anticipato è possibile esclusivamente previo il pagamento di una penale.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano