15.7 C
Torino
lunedì, 21 Settembre 2020

Asilo, anarchici in maschera sotto casa di Appendino

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Nuova iniziativa di protesta degli anarchici dopo lo sgombero dell’Asilo di via Alessandria. Questa volta non sarà però un corteo per le vie della città, ma un presidio davanti al negozio di via Cibrario gestito dal marito della sindaca di Torino.

Nelle scorse settimane erano comparsi dei volantini di minacce per la prima cittadina in cui si alludeva al negozio per bambini di cui il marito Marco Lavatelli e il cognato di Chiara Appendino sono soci, Momonittu. “Tanti affari ha l’Appendino, ha persino una boutique, un negozio qui a Torino, per bambini molto chic, due vetrine nuove nuove, via Cibrario diciannove, il suo nome è Momonittu, facci un salto pure tu“ recitava la filastrocca scritta su quei volantini e ripresa anche nell’appello alla manifestazione in programma per martedì 5 marzo.

- Advertisement -

L’appuntamento è per le ore 17 in piazza Statuto tutti in maschera, essendo martedì grasso. “Ti facciamo il carnevale sotto la proprietà immobiliare. Ma tu in maschera non ci puoi venire perché la faccia da sbirro non è una copertura, è la tua” recita l’appello che sta circolando in queste ore.
Come detto da piazza Statuto gli anarchici si muoveranno verso via Cibrario. Infatti, spiegano ancora: “Al 19 di via Cibrario c’è un palazzo di proprietà della sindaca-sbirra. Il negozio di vestiti è del marito. Visto che l’Appendino ci ha rovinato le strade in cui viviamo sgomberando l’Asilo e riempiendole di caschi blu, vorremmo ricambiare il favore!”.

- Advertisement -

Ma quella di martedì prossimo non sarà l’unica iniziativa che gli anarchici hanno in programma. Per il 30 marzo è stato indetto un corteo cittadino con la promessa di “bloccare la città”.

Nel volantino che l’annuncio si fa riferimento alla scarcerazione di alcuni anarchici arrestati durante l’operazione “Scintilla” e alla caduta del reato di “associazione sovversiva” ipotizzato dalla procura del capoluogo piemontese, che portò al blitz e allo sgombero dell’Asilo: “Pensano che tutto si cancelli con un mezzo esito positivo di una delle tante udienze di riesame che affrontiamo? L’Asilo è stato sgomberato per farne un buco nero circondato da celere in attesa di finanziamenti per il sordido profitto dei padroni della città e il gaudio della sceriffa pentastellata. Pensa costei che tutto si cancelli solo perché da qualche stanza della questura le hanno detto di essere più prudente con le dichiarazioni?”

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Il Covid svela il segreto di Pulcinella: precariato usato, abusato, malpagato

L'emergenza Covid sbatte in faccia, a chi faceva finta di non vedere, l'uso e l'abuso del precariato nel mondo del lavoro che...

Recovery Fund e agricoltura, Carenini (Cia Piemonte): “Fondi per rilanciare il settore”

Agricoltura, patrimonio della nostra economia. Un settore che durante il lockdown non si è è fermato, e che oggi conta di poter...

Febbre a scuola, il Tar respinge il ricorso del Ministero contro l’ordinanza di Cirio

Il Tar del Piemonte non ha accolto la richiesta del Governo di una sospensiva d’urgenza in via monocratica per l’ordinanza della Regione...

No Tav, Dana Lauriola è stata arrestata. Tensione tra attivisti e polizia a Bussoleno

E' avvenuto questa mattina all'alba l'arresto di Dana Lauriola, storica attivista No Tav e militante del centro sociale Askatasuna, condannata a due...

RU 486, Appendino contro la Regione: “Becera propaganda sul corpo delle donne”

La sindaca di Torino Chiara Appendino interviene in merito alla proposta della giunta regionale del Piemonte di abolire la somministrazione della pillola...