25.7 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Arriva la “spesa sospesa”. Iniziativa solidale di Ekom e Banco Alimentare dal 7 febbraio

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Dopo il caffè, il pane sospeso e la pizza sospesa è arrivato il momento della “spesa sospesa”. Una novità solidale per aiutare concretamente i più bisognosi attraverso una raccolta di generi alimentari. L’iniziativa promossa da Fondazione Banco Alimentare ed Ekom, (discount del Gruppo Sogegross) sarà avviata il 7 febbraio e vedrà coinvolti tutti i punti vendita di Piemonte e Liguria. In questo modo Ekom ha deciso di ampliare la sua collaborazione con il Banco Alimentare dopo il successo della Colletta Alimentare che si svolge a novembre. Giuseppe Marotta, Direttore Generale Ekom, sottolinea come la Colletta sia un fatto importante, tuttavia si è deciso: «di fare qualcosa anche durante l’anno, oltre al ritiro di prodotti prossimi alla scadenza che già sono indirizzati a persone in difficoltà». Marotta ricorda inoltre come «purtroppo il numero di famiglie che chiede aiuto perché non solo non riesce ad arrivare a fine mese, ma neppure a portare un piatto caldo in tavola quotidianamente è aumentato. Per questo abbiamo deciso, in sinergia con il Banco Alimentare, di intervenire con questa iniziativa originale e unica nel suo genere che siamo fiduciosi porterà beneficio a tante persone».

Ovviamente c’è soddisfazione anche dal Banco Alimentare: «Siamo lieti di poter allargare la già viva collaborazione con Ekom – spiega Andrea Giussani, Presidente di Fondazione Banco Alimentare – sviluppando una modalità di intervento a favore di chi ha più bisogno, in momenti in cui la crisi continua a colpire famiglie più deboli». «Coinvolgere i consumatori in gesti semplici e quotidiani – aggiunge Giussani – educa anche ad una vera solidarietà».

Entrando nel dettaglio dell’iniziativa Ekom e Banco Alimentare hanno selezionato un gruppo di prodotti di prima necessità (pasta, tonno in scatola, olio, caffè, biscotti, passata, legumi, biscotti per bambini, omogeneizzati, zucchero, fette biscottate e latte) che saranno indicati a scaffale con l’apposito cartellino “Prodotto Sos”. Il cliente potrà quindi acquistarli questi e una volta pagati in cassa depositarli nell’apposito contenitore. Il Banco Alimentare provvederà poi tramite strutture convenzionate a effettuare il ritiro di questi prodotti e a consegnarli alle famiglie bisognose sul territorio.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano