19.6 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

Appendino sgombera il Fenix, ma il suo obiettivo è l’Asilo di via Alessandria

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Archiviata la pratica Fenix a Palazzo di Città si starebbe già pensando al prossimo sgombero. In cima alla black list di Chiara Appendino c’è l’Asilo occupato di via Alessandria 12.

L’edificio, otto locali su due piani, che in un’altra vita ospitava la scuola materna Principe di Napoli, è occupato dal 1995. Un’occupazione di matrice anarchia, come del resto era il Fenix.

Già durante l’amministrazione Fassino i residenti di Borgata Aurora chiesero lo sgombero dell’Asilo e ora questa targata Appendino sarebbe disposta a realizzarlo, mentre gli uffici sono da tempo impegnati nello studio della riqualificazione della struttura. Anzi. La richiesta sarebbe già arrivata sul tavolo della Questura, ma si sta solo aspettando l’ok del tavolo cittadino per la sicurezza.

Di sgombero si era già parlato alcuni mesi fa dopo l’ennesimo blitz delle forze dell’ordine che portò a delle ordinanze di custodia cautelare in carcere per sei anarchici.

Proprio dall’Asilo occupato sono partite le contestazioni ad Appendino (ad esempio l’irruzione in Circoscrizione 5 nel maggio scorso http://www.nuovasocieta.it/cronaca/circoscrizione-5-contestata-lassessora-lapietra-e-i-consiglieri-comunali-m5s-slogan-contro-appendino/): da via Alessandria partirono gli “attacchini” dei manifesti in cui era stampata una falsa lettera, a firma della sindaca, in cui la prima cittadina parlava di far catturare da magistrati e polizia chi non ubbidiva “Chi si oppone a me verrà bastonato” (http://www.nuovasocieta.it/cronaca/fake-manifesti-di-appendino-sui-muri-di-torino-chi-si-oppone-a-me-verra-bastonato-dalla-polizia/)

Dei manifesti fake che arrivarono dopo che Chiara Appendino si era congratulata con il pubblico ministero Antonio Rinaudo, titolare di inchieste relative al Movimento No Tav, per gli arresti effettuati all’Asilo occupato (http://www.nuovasocieta.it/cronaca/anarchici-in-manette-appendino-ringrazia-carabinieri-e-il-pm-rinaudo/)

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano