22.2 C
Torino
domenica, 21 Luglio 2024

Anabolizzanti illegali negli armadietti del reparto “celere” di Torino. Il giudice assolve

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Dentro i loro armadietti erano state ritrovate delle sostanze anabolizzanti. Ma oggi vengono assolti. Quattro poliziotti del reparto mobile di Torino, quello che un tempo veniva chiamate celere, sono stati assolti dall’accusa di ricettazione di sostanze anabolizzanti. La vicenda risale al 2010 e vedeva coinvolti 31 agenti che già dalle prime battute del procedimento avevano deciso di patteggiare ammettendo la colpa.
L’inchiesta, coordinata dal pubblico ministero Gianfranco Colace, aveva fatto emergere che negli armadietti della palestra del reparto mobile del capoluogo piemontese, fossero presenti queste sostanze illegali. Oggi il giudice Paola Meroni ha assolto quattro poliziotti ancora sotto processo perché il fatto “non costituisce reato”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano