17.6 C
Torino
domenica, 14 Luglio 2024

Allasia: “Il consiglio regionale non si ferma mai”. Anche la prossima seduta in videoconferenza

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La Conferenza dei Capigruppo del Consiglio regionale del Piemonte ha deciso di convocare in videoconferenza l’Aula martedì 31 marzo. All’ordine del giorno del Consiglio la comunicazione della Giunta regionale sulla situazione dell’emergenza da Coronavirus e gli atti d’indirizzo collegati al bilancio. Il presidente Stefano Allasia, si augura altresì che si possa trovare un’intesa per poter inserire anche l’esame del provvedimento sui canoni idroelettrici, in scadenza appunto il 31. “Il Governo – ricorda Allasia – al momento non ha infatti ancora concesso una proroga”.

È stato deciso che alle ore 10,00 di lunedì 30 marzo ci sarà la seduta congiunta delle commissioni terza e quinta in videoconferenza con l’assessore Matteo Marnati sul Ddl 87 relativo proprio ai Canoni idrioelettrici, che viene iscritto come preavviso al Consiglio regionale convocato martedì 31 con orario dalle 10 alle 18.

“Il Consiglio non si ferma – precisa il presidente Allasia – e anche la prossima settimana ci sarà seduta consiliare in remoto. Credo che anche in tempi di Coronavirus sia importante che le assemblee legislative elette dai cittadini, proseguano le loro attività, nel rispetto della sicurezza, della salute e della democrazia. Nell’ultima seduta con 10 ore di diretta abbiamo dimostrato che si può fare: una sperimentazione che aveva già il record di essere prima in Italia. A tal proposito, rinnovo un grazie ai dipendenti di Palazzo Lascaris, in particolare ai nostri sistemi informativi, ai tecnici, e a tutti coloro che con il loro impegno quotidiano, permettono di svolgere correttamente le nuove modalità di lavoro in remoto”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano