27.5 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Torino, che caldo fa! Ma la pioggia è in agguato

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Altro che “L’estate sta finendo”, come intitolavano alla fine di agosto i servizi dei telegiornali corredati dalla nota canzone dei Righeira. Torino in questi giorni vive soffocata dal caldo e dallo smog. Logicamente, però, i turisti sono pochi e quelli che hanno scelto di visitare la città sabauda ad agosto lo hanno fatto muniti di ombrelli sotto piogge e temporali. Mentre ora sono i giovani torinesi a rilassarsi nei parchi della città, cercando un po’ di frescura.
Già, le scuole sono ancora chiuse e così dai giardini Reali, ai giardini Cavour e sul lungo Po i giovani si rilassano. L’abbigliamento è ancora quello indossato al mare perché il cambio di stagione, logicamente, è rimandato.
E anche i bambini degli asili, aperti da ieri, con i loro maestri giocano nei parchi. Altro che autunno verrebbe da dire. L’impressione è quella di essere tornati ai primi caldi alla vigilia dell’esteta. Peccato che tutto questo stia per finire, nelle prossime ore infatti su Torino sono in arrivo precipitazioni e gli amanti dei raggi solari e del caldo dovranno arrendersi all’evidenza.
Con l’arrivo delle piogge poi tornerà anche il problema delle strade allagate. In viali come corso Stati Uniti e corsi Re Umberto le foglie sono già cadute, rispettando le stagioni, e molte hanno coperto i tombini, destinate a diventare sotto l’acqua della poltiglia. Un fastidioso tappo che riaprirà vecchie polemiche. Ecco: sarà quello il segno che l’estate è veramente finita.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano