27.5 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Teatro Regio, nuova proroga per i contratti in scadenza

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Altri 45 giorni di proroga per i contratti a tempo determinato dei lavoratori del Teatro Regio in scadenza il 30 giugno. Ieri è stato firmato l’accordo in deroga da parte delle Rsu. I lavoratori coinvolti in questo accordo sono 15 e contestualmente sono stati rinnovati dalla Fondazione altri 27 lavoratori a tempo determinato.

Tuttavia la Slc Cgil ha espresso il suo rammarico perchè “non siano stati posti in essere le procedure dei bandi di concorso e la ridefinizione delle dotazioni organiche premesse al precedente accordo del 2019, anche esso già in deroga” ed esprime “contrarietà alla mancanza di un programma estivo più volte suggerito e sollecitato alla Sovrintendenza del Teatro Regio, poiché esso avrebbe permesso una vicinanza alla città e una spinta alla ripresa culturale dopo un periodo traumatico che ha di fatto bloccato tutte le realtà dello spettacolo e della produzione culturale”.

“Come più volte esposto alle istituzioni e al Teatro stesso, il Regio è una realtà riconosciuta a livello mondiale con altissime professionalità e avrebbe dovuto essere il baricentro dei programmi di riapertura post-covid, rappresentando così un volano per tutte le altre realtà culturali della Città di Torino e della Regione Piemonte. Questa è un’occasione perduta e difficilmente recuperabile, soprattutto in questo momento dove l’incombenza del commissariamento rischia seriamente di deprimere il Teatro e sottrarre un preziosissimo patrimonio culturale alla Città di Torino” concludono dal sindacato.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano