31.7 C
Torino
venerdì, 7 Agosto 2020

Sfera Ebbasta, ecco chi è il trapper della discoteca “Lanterna azzurra”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Amato dai più giovani già da tempo il nome di Sfera Ebbasta è sulle bocche di tutti in questi giorni per un motivo in realtà non dei migliori. Infatti era suo il concerto-ospitata che si stava tenendo alla discoteca “Lanterna azzurra” di Corinaldo, provincia di Ancona, quando il panico scatenato da spray al peperoncino a fini di rapina ha portato alla fuga delle oltre 1400 persone presenti e alla morte di sei di loro.
Mentre per quanto accaduto quella sera la magistratura sta cercando i colpevoli il web l’ha già trovato. E sarebbe proprio il trapper tanto amato dai teenager, che nessun ruolo ha nella vendita dei biglietti ne della organizzazione di capienza e sicurezza della discoteca (che poteva ospitare solo metà delle persone presenti). Ma i suoi testi violenti, in cui si parla di droga e di rapporti tra i sessi non proprio paritari sono stati fortemente criticati come diseducativi. Addirittura messaggi di Satana per qualcuno.
Classe 1992 Sfera Ebbasta è il nome d’arte di Gionata Boschetti, nato e cresciuto nell’interland milanese, dove poco più che adolescente ha iniziato a comporre brani trap pubblicandoli su You Tube senza riscuotere successo. La fama la deve infatti alla collaborazione con il produttore Charlie Charles con il quale inizia a collaborare dal 2014, pubblicando il suo disco di esordio XDVR nel 2015, ottenendo riscontri positivi tra gli amanti del genere e tra i critici di settore. Ma è il secondo album, Sfera Ebbasta del 2016, a farlo diventare famoso al grande pubblico: il disco debutta in vetta alla classifica degli album ed entra nelle classifiche di altri Paesi Europei. Nel 2018 esce il terzo album, Rockstar, e Sfera Ebbasta diventa il primo artista italiano a entrare nella Top 100 mondiale di Spotify.
Come detto però le sue canzoni amate dai giovanissimi sono criticate da molti per i temi forti e il linguaggio. In effetti, soprattutto nel disco d’esordio Sfera Ebbasta racconta il mondo della periferia e della vita di strada della sua città non mancando di parlare di attività criminali e dell’uso di droghe. E non mancano i testi in cui si celebrano il lusso, i soldi, e i rapporti subalterni con le donne. Insomma, abbastanza perchè gli adulti ritengano diseducativo l’idolo dei teenanger. Non abbastanza per imputargli le colpe della tragedia di Corinaldo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...

Caso Embraco, Cirio: “Da parti in causa serve risposta chiara”

"Seguo la vicenda Embraco ormai da due anni ed è inammissibile che solo oggi, per la prima volta, si siano trovati seduti...

Viviana Ferrero contro le telecamere di Appendino: “Riappropriamoci di luoghi della città”

Ieri era stata Maura Paoli a dare il via alle polemiche interne alla maggioranza Cinque Stelle sulla vicenda dell'istallazione di 300 nuove...