20.4 C
Torino
domenica, 21 Luglio 2024

San Salvario, arriva la differenziata porta a porta

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

di A.D.

Arriva anche a San Salvario la raccolta differenziata porta a porta. L’iniziativa di Amiat, Comune di Torino e Città Metropolitana partirà in questi giorni e vedrà coinvolta l’area di due chilometri che si estende al Parco del Valentino (compreso) fino a corso Marco, la ferrovia e corso Bramante, coinvolgento oltre 13mila famiglie, mille uffici e 1250 locali e attività commerciali.
«Il nostro obiettivo è di diffondere la cultura del riuso su tutta la città. E quindi portare la raccolta porta a porta in tutta Torino. La differenziata è un elemento di civiltà, oltre che di natura economica. Permette di reimmettere nel ciclo produttivo materiali destinati altrimenti al macero, generando lavoro e nuove risorse, ma soprattutto genera e diffonde una cittadinanza consapevole, un modo nuovo di vivere la città in cui tutti si sentono elementi attivi e partecipi della cura del territorio e del benessere globale» ha spiegato l’assessore all’Ambiente Alberto Unia.
L’attivazione del servizio in San Salvario seguirà, come già accaduto in altri quartieri, due fasi. Tra settembre e novembre una fase di comunicazione ai cittadini sulle nuove modalità di raccolta rifiuti e la consegna dei kit dei bidoni per abitazione e condominio. Poi tra ottobre e gennaio 2018 la progressiva sostituzione dei classici cassonetti con quelli per la differenziata.

differenziata3

Il materiale informativo che spiega le nuove modalità di raccolta sarà inoltre distribuito in cinque lingue per favorire la popolazione straniera, mentre i kit di bidoncini saranno consegnati da personale munito di pettorina di riconoscimento o potranno essere ritirati nel punto info-distributivo della Sala consiliare della circoscrizione in via Campana 32/a a partire dal 16 ottobre, tutti i giovedì e venerdì (16.30-20.30) e i sabato mattina (9-13).
«Con l’attivazione di questa area di San Salvario riprende l’estensione della raccolta porta a porta verso le zone centrali e semicentrali della città» ha spiegato l’ad Amiat Gianluca Riu. Infatti, per il prossimo anno sono state già individuate altre zone che seguiranno l’esempio di San Salvario: Vanchiglietta e San Rita, per un totale di 42 mila abitanti. Mentre l’obiettivo è di estendere la raccolta porta a porta a tutta la città entro il 2020.

Articolo precedente
Articolo successivo
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano